/

Articoli

YLANG YLANG

grazzz 3(1)

Nulla è vero, tutto è permesso (W. Burroughs)

Ricco ed inebriante: un titolo misterioso come il fiore dei fiori, il più potente afrodisiaco naturale per un aperitivo cromo sensoriale ideato dal critico d’arte contemporanea e chakra chef Grazia De Palma in collaborazione sinestetica con il caffè boutique Fitzcarraldo (via De Giosa n.2, Bari).

Un gioco seducente ricamato sulle note mentali delicate ed auliche del paradise lost di J. Milton, con la poetica mercificazione dei ricordi di un film vintage come Tokyo decandence o di un Pasto Nudo senza alcuna pietà alla W. Burroughs, la notte del 17 maggio si accende per un party privato a porte chiuse per un numero limitato di commensali.

Un uomo ed una donna nudi, rivestiti soltanto di cibo diventano altari umani per il palato di pochi sotto l’egida del misterioso nome-etichetta “YLANG YLANG” fiore dei fiori, o ilang-ilan, ossia “non comune”, riferibile all'aroma molto particolare. Ma il profumo del quale parliamo è quello dei corpi nudi rivestiti di cibo freddo che il tepore di un corpo riscalda.

L’aperitivo cromo sensoriale è ispirato all’antica pratica giapponese di Nyotaimori (ornamento del corpo). In voga già nel XVII sec. come forma d'arte culinaria soltanto per l'elite della società giapponese quando, per pochi eletti, era uso offrire il sushi e sashimi, sul corpo nudo di una donna. Si riteneva, infatti, che le fragranze di quei cibi venivano così esaltate dal leggero riscaldarsi delle pietanze al calore di quei corpi. La leggenda vuole che in Giappone,  le donne più belle del Sol Levante venivano selezionate per la pratica del Nyotaimori in cui la donna veniva  a lungo addestrata a ritrovarsi sdraiata immobile per tante ore.

Il nostro aperitivo “YLANG YLANG” sarà meno giapponese e più italiano. Degusterete un bucolico aperitivo sul corpo di due modelli nudi e creazioni culinarie hand made dal paniere mani di fata con piccoli pensierini di pesce. No sushi ma una golosa mappatura crudista a Km.0 ed altre mediterranee diavolerie.

La degustazione sarà obbligatoriamente a porte chiuse e con necessaria prenotazione. 

A fine serata 20 esclusive ampolle ad edizione limitata di EAU DE CHAMBRE con acqua energizzata ai cristalli di rocca ed essenza malgascia originale.


Per info e prenotazioni 329 8670722


Una nota sull’YLANG YLANG

Il suo profumo soave è considerato la morfina dei nervi: scioglie le tensioni, smorza l'irrequietezza, fa bene al sistema nervoso e infonde un senso di pace, allontana il dubbio, le insicurezze, i sentimenti bloccati, dissolve le delusioni e le offese, ripristina il desiderio di amare.È di grande aiuto nella femminilità repressa. E' un essenza calda, avvolgente e morbida, lo vedo come un tessuto di velluto pregiato dal color amaranto che riscalda i sentimenti e infonde calma interiore e sicurezza in sè. Come quasi tutte le essenze floreali è una vibrazione femminile dalle note di cuore, legato all'elemento acqua e al 2°chakra, Svadisthana, collocato nel basso ventre. Questo centro energetico ha una parola chiave che è: IO SENTO, è il centro del desiderio e della capacità di provare emozioni; il suo funzionamento eccessivo o insufficiente è causa di problemi legati alla sessualità, ipersensibilità, sbalzi d'umore, insicurezze e mancanza di stimoli e passioni. 

Grazia fiori 2 cn

Locandina Ylang